“Non possiamo tardare ancora sui fondi Pnrr”

I percorsi post-diploma degli Istituti Tecnici Superiori sono sempre di più in espansione, garantiscono un elevato incontro tra domanda e offerta di lavoro ma mancano ancora di un’adeguata conoscenza da parte soprattutto delle famiglie. E’ quanto sottolinea Guido Torrielli, presidente dell’Associazione Rete Fondazioni ITS Italia, a margine della fiera Didacta Italia, in corso a Firenze.
“Il bilancio di questa esperienza a Didacta -osserva Torrielli- è per noi meraviglioso, sia per la qualità degli eventi a cui abbiamo partecipato, ad esempio con Manpower, sul Metaverso e sull’internalizzazione, sia in termini di accordi raggiunti dai direttori degli Its, scambio informazioni, e contatto umano. Abbiamo bisogno di raggiungere le persone anche laddove non si tratterebbe, in prima battuta, del target specifico nostro. Dobbiamo parlare ai docenti e ai genitori, ancora non è sufficientemente diffusa la conoscenza di questa fondamentale opzione per il futuro dei nostri giovani”.

“Tutte le dieci nostre filiere -continua Torrielli- hanno intrapreso un ottimo percorso sul fronte del mercato del lavoro. Ci sono settori, come lla meccatronica, lla cybersecurity, ma anche la moda, il turismo o la mobilità, dove la formazione Its è riuscita ad adattarsi velocemente ai cambiamenti tecnologici e alla specificità, sempre mutevole, delle aziende. In questo senso, la dualità del sistema è fondamentale. Penso ai terminalisti del mare e della terra, le cui competenze e professionalità, molto specifiche, possono essere fornite solo da chi dà lavoro nel settore”

Per quanto riguarda la riforma degli Its, conclude Torrielli “avevamo un miliardo e mezzo di euro da spendere in 5 anni, ne abbiamo persi 2, ne sono rimasti 3. Serve un’accelerazione per i fondi Pnrr. Noi ci siamo”.

Condividi:

Altri articoli:

Istituti tecnici,categorie felici del boom

Sfatato il mito degli studenti di serie B Commercio,industria,artigianatoe sindacati plaudono.«Ma serve più formazione post di ploma» Torrielli(ReteIts):«Nelle Academy un terzo degli iscritti arrivati dai

Fiducia nella riforma e iscritti its raddoppiati

Guido Torrielli, presidente di Its Italy, l’associazione nazionale che rappresenta le fondazioni territoriali
«Sperimentazione corretta, coerente con il modello europeo. Ora la sfida è affidare i lavori entro il 29 febbraio»

Con la riforma valorizzati gli Its

«Con la riforma
valorizzati gli Its»
Guido Torrielli è il presidente nazionale degli istituti tecnici superiori.
«Adesso anche il nostro può essere considerato un sistema duale»

Skip to content