Tam Barolo fashion show

TAM protagonista al Barolo Fashion Show

Una studentessa del TAM, creatrice dell’abito vincitore del contest under 35, volerà in

Cina per uno scambio interculturale.

Biella, 3 luglio 2023 – L’ITS TAM di Biella protagonista al Barolo Fashion Show, evento giunto all’ottava
edizione e inserito nel cuore del sito dei “Paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato”. La
manifestazione, che annovera una stretta collaborazione con prestigiosi enti nazionali e internazionali fra
cui l’Istituto di Design del Politecnico di Wenzhou (Cina), ha premiato numerosi giovani stilisti e designer e,
nel contest riservato agli under 35, anche l’istituto biellese, che ha conquistato il primo premio assegnato
alla nostra studentessa Trinh Thihoai, ex aequo con Noemi Tancredi dell’Accademia di Moda e Couture
di Torino.
“ImPerfetti” è il nome che gli studenti hanno dato al progetto in concorso, nato dalla considerazione che la
moda è sotto accusa per gli ingenti sprechi dovuti alla sovrapproduzione del fast fashion e per il ritmo
serrato con cui vengono lanciate le nuove collezioni.

“Tutto questo non è più sostenibile. Pensare un modo nuovo di vestire, un’interpretazione gioiosa e
giocosa dell’upcycling utilizzando tessuti preziosi, ma imperfetti, è stato il punto di partenza – spiega il
direttore del TAM Silvia Moglia. Le stoffe utilizzate per i tre capi derivano da scarti delle nostre aziende
tessili, ovvero i provini. Si tratta di “strumenti” fondamentali per creare la collezione tessuti ma, una volta
assolta questa funzione, vivono una vita brevissima, tutta all’interno delle mura aziendali”.
Prosegue: “Riciclando avanzi di tessuti “Chanel” e mescolandoli a pezzi vintage, sui banchi di scuola e poi
in laboratorio a Magnonevolo, sono nati nuovi capi, belli perché unici, diversi e, appunto, imperfetti.
Cogliere la bellezza della diversità diventa poi riflessione più ampia su una società inclusiva, dove le
differenze di genere, età, cultura, religione non siano barriere ma ricchezza e opportunità di crescita”.
Quest’anno il Barolo Fashion Show ha infatti ampliato i suoi orizzonti attraverso Sign, festival
internazionale del cambiamento in cui arte, fotografia, design e moda ecosostenibili, responsabilità
sociale, sono al centro dell’attenzione, perseguendo gli obiettivi dell’Agenda 2030.

Sign Festival ha coinvolto sui temi dell’inclusione sociale e della sostenibilità personaggi di caratura
nazionale come Alessandro Cecchi Paone, Oliviero Toscani e Giuseppe Cruciani, con il prezioso
contributo, fra i tanti, di Jafar Javan, direttore dell‘Agenzia ONU “Staff College”.
I vincitori del contest, in questo caso per il TAM la studentessa Trinh Thihoai, andranno a Wenzhou in
Cina per uno scambio interculturale con Agata Garofalo, Luna Dang e Michaela Slav, designer scelti
direttamente dai delegati del Politecnico della città cinese.
Infine, così come i vincitori del concorso, anche l’ITS TAM si è aggiudicato l’inserimento nel portale
dell’Alto Artigianato Made in Italy (viamadeinitaly.com).

Condividi:

Altri articoli:

Istituti tecnici,categorie felici del boom

Sfatato il mito degli studenti di serie B Commercio,industria,artigianatoe sindacati plaudono.«Ma serve più formazione post di ploma» Torrielli(ReteIts):«Nelle Academy un terzo degli iscritti arrivati dai

Fiducia nella riforma e iscritti its raddoppiati

Guido Torrielli, presidente di Its Italy, l’associazione nazionale che rappresenta le fondazioni territoriali
«Sperimentazione corretta, coerente con il modello europeo. Ora la sfida è affidare i lavori entro il 29 febbraio»

Con la riforma valorizzati gli Its

«Con la riforma
valorizzati gli Its»
Guido Torrielli è il presidente nazionale degli istituti tecnici superiori.
«Adesso anche il nostro può essere considerato un sistema duale»

Skip to content